Anemone

anemone (FILEminimizer)

Anemone       

Famiglia: Ranunculaceae
Specie: Anemone

Gli anemoni sono fiori molto apprezzati per il delicato fascino primaverile che sprigionano: questi fiori, il cui nome originario anemos significa in greco “vento”, come fiore da regalo sono da sempre considerati simbolo di effimera bellezza, grazie alla loro esistenza così breve ma intensamente vissuta. Gli anemoni sono anche molto indicati per la coltivazione in vaso o come fiore da giardino, per il loro profumo soave e la semplicità di coltura con l’indispensabile humus di lombrico. Il “fiore del vento” come viene comunemente chiamato, si lega ad un’antica leggenda che ha come protagonista la ninfa Anemone, che con la sua dolce bellezza incantò il dio del vento primaverile Zefiro e il dio del vento di tramontana Borea che si innamorarono di lei: per questo motivo i due si dichiararono guerra aperta, sconvolgendo con i loro venti la tranquilla reggia in cui vivevano.  La moglie di Zefiro, Chloris la dea dei fiori, indispettita da tale  comportamento, trasformo la ninfa in un fiore assai delicato, in balia, appunto, dei due venti contrari. Per questo l‘anemone riveste ancora un significato ne complesso assai languido e triste ma carico di speranza: i suoi colori variopinti, rosa, rossi, bianchi o blu, richiamano la forza primaverile che mai si arresta, ma ciclicamente ritorna e su cui ogni anno splende al sole. È indicato regalare anemoni ad un convalescente o a chi ha passato un brutto momento e a cui si vuole offrire un messaggio di pronta guarigione.  Infatti regalare anemoni ad una persona è un gesto semplice e sincero. Molto spesso l’anemone è associato ad un abbandono, anche amoroso, o di un rapporto che non ha avuto tempo di maturare e di evolversi, ma è sempre il dolore di un animo fiducioso e sognante di un imminente primavera che presto arriverà. Coltivare anemoni in vaso o nel proprio giardino, porta una ventata di freschezza primaverile in casa propria. Utilizzando l’humus di lombrico è possibile crescere delle splendide varietà per tutte le occasioni:

 

  • Per la coltivazione in vaso dell’anemone, munirsi di un contenitore profondo almeno 25 cm;
  • Procurarsi della semplice terra di campo, solamente arricchita con concime naturale, come humus di lombrico;
  • Mescolare la terra con humus, nella misura 70-80 % di terra e 20-30% di humus, in modo da procurare tutti gli elementi nutritivi necessari alla pianta, secondo i principi base della coltivazione in vaso;
  • Interrare i bulbi a circa 5 cm di profondità, mantenendo in vaso circa 10 cm di distanza tra di loro e in pieno campo a circa 25 cm.
  • Esporre alla luce o in posizione di semiombra il vaso di anemoni;
  • Annaffiare più frequentemente l’anemone fino a fioritura ma senza esagerare.

 

Valentina Marra

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

top