Coltivare Fagioli

Coltivare Fagioli

Famiglia: Fabacee o Leguminose
Specie: Phaseolus vulgaris

Il fagiolo è una comunissima pianta erbacea assai apprezzata da coltivare molto facilmente in vaso o in orto con l’humus di lombrico. La pianta di fagiolo coltivato è stata introdotta in Europa dagli invasori spagnoli dopo la scoperta dell’America e attualmente conta oltre 500 varietà, tra cui i famosi cannellini, i borlotti, maggiolini, messicani e i fagioli di Spagna. Il sapore denso e dolce di questo legume trova un abbinamento universalmente perfetto con carne, crostacei, verdure e primi piatti, come il chili con carne e la tradizionale pasta e fagioli, divenuta uno dei simboli per eccellenza della cucina mediterranea. Il fagiolo è un alimento veramente nutriente, fonte di buone proteine vegetali, tanto da essere definito nella cultura popolare come “la carne dei poveri”, e fornisce un ottimo apporto di carboidrati, vitamina A, alcune vitamine del gruppo B, C ed E, oltre a preziosi sali minerali. La sostanza caratterizzante è la lecitina, una molecola organica che scioglie i grassi, aiutando a ridurre i livelli di colesterolo, glucosio e trigliceridi nel sangue.  La cospicua presenza di fibre rende il fagiolo coltivato un buon rimedio contro la stitichezza e conferiscono un senso di sazietà immediata e pertanto utile a chi effettua una dieta controllata. Predisponendo il terreno con l’humus di lombrico, è possibile coltivare delle belle piante di fagiolo coltivato per avere comodamente disponibile questo concentrato di energia nell’orto in vaso o nel giardino domestico:

  • Per la coltivazione in vaso del fagiolo munirsi di un contenitore di 25 cm di altezza;
  • Procurarsi della semplice terra di campo, solamente arricchita con concime naturale, come humus di lombrico;
  • Mescolare la terra con humus, nella misura 70-80 % di terra e 20-30% di humus, in modo da procurare tutti gli elementi nutritivi necessari alla pianta, secondo i principi base della coltivazione in vaso;
  • Interrare da 4 a 6 semi per buca in un foro profondo 3 cm, con il lato della radice disposto verso il basso. Mettere dei sostegni per sorreggere la pianta che cresce rampicante Le piante vanno distanziate 20 cm circa sulla stessa fila e 10 cm tra le file. La fava coltivata raggiunge anche più di un metro di altezza;
  • Irrigare frequentemente la terra che deve rimanere umida, senza mai irrorare le foglie. Rinviare laraccolta se le piante sono state bagnate dalla pioggia

 

Il fagiolo coltivato si può raccogliere tre o quattro mesi dopo la semina: il baccello deve essere colto con  un movimento di rotazione, per evitare di rompere gli steli e compromettere le successive maturazioni.

 

Se si vuole, successivamente utilizzare lo stesso vaso, si consiglia di coltivare un altro tipo di pianta, aggiungendo solo un 10% di concime naturale

 

Tags

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

top