Coltivare i Piselli

Coltivare i Piselli

Famiglia: Fabacee o Leguminose
Specie: Pisum sativum

I piselli coltivati in vaso o nel proprio orto con l’humus di lombrico sono una specialità culinaria intramontabile e dalle ottime proprietà terapeutiche. I piselli sono legumi molto apprezzati anche dai bambini per il loro gusto delicatamente dolce e la consistenza tenera e vantano una storia di 7000 anni prima di Cristo. Sono ideali nella preparazione di contorni, risotti, primi piatti e creme vellutate. Coltivare piselli in vaso o nel proprio orto domestico garantisce la piena disponibilità di risorse benefiche per il corpo umano: sono infatti una miniera di acido folico, utilissimo nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, vitamina C, ferromagnesio, calcio e potassio, che lo rendono un alimento altamente rimineralizzante. La clorofilla presente nei piselli stimola la produzione di globuli rossi e rafforza il sistema immunitario. Tra tutti i legumi sono quelli più indicati per chi soffre di problemi di meteorismo. Attualmente sono in fase di studio per il loro alto potere cicatrizzante: alcune soluzioni a base di pisello sembrerebbero accelerare la rimarginazione delle ferite, eliminando addirittura i segni sulla pelle. I piselli coltivati in vaso o in orto non sopportano gelate, siccità e caldo eccessivo sopra i 20 gradi. In natura sono molteplici le varietà di pisello da coltivare con l’humus di lombrico si può scegliere, comunque, tra le varietà nane o rampicanti in base alla disponibilità di spazio in orto o sul proprio balcone:

  • Per la coltivazione in vaso, le varietà nane necessitano di un vaso di 40 cm di diametro, per le rampicanti un contenitore alto;
  • Procurarsi della semplice terra di campo, solamente arricchita con concime naturale, come humus di lombrico;
  • Mescolare la terra con humus, nella misura 70-80 % di terra e 20-30% di humus, in modo da procurare tutti gli elementi nutritivi necessari alla pianta, secondo i principi base della coltivazione in vaso;
  • Interrare quattro semi di pisello per vaso. I semi vanno coperti con circa 5 cm di terra. Mantenere 10 cm di distanza tra le piantine o anche più per le varietà rampicanti e 50 cm tra le file nella coltivazione in orto;
  • Occorre irrigare frequentemente ma non in abbondanza le piante di piselli coltivati per evitare i ristagni d’acqua. Evitare di innaffiare nelle ore più calde;
  • Assicurare alla pianta un po’ di ore di luce solare.

 

Dopo circa 90 giorni dalla semina è possibile portare questo straordinario legume sulla propria tavola.

 

Se si vuole, successivamente utilizzare lo stesso vaso, si consiglia di coltivare un altro tipo di pianta, aggiungendo solo un 10% di concime naturale

Tags

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

top