Coltivare il Prezzemolo

presemolo1

Coltivare il Prezzemolo

Famiglia: Apiaceae 
Specie: Petroselinum hortense

 

Si usa dire nel linguaggio comune: “Sei come il prezzemolo!” per questa pianta aromatica il cui  nome significa “sedano che cresce tra le pietre”. Il prezzemolo coltivato con concime naturale, infatti, viene utilizzato per insaporire tantissimi alimenti, donando un tocco di sapore fresco e intenso alle proprie ricette, oltre ad essere impiegato per fare decotti e infusi in fitoterapia, grazie alle innumerevoli proprietà di questa graziosa pianta coltivata. Una presenza assolutamente necessaria nel proprio orto in vaso, utilizzato nel corso della storia sia come pianta medicinale e  che come pianta aromatica. Il prezzemolo coltivato in un orto in vaso libero da sostanze tossiche e rinvigorito unicamente con concime naturale, come humus di lombrico, ha infatti delle proprietà nutrizionali molto interessanti: salta subito agli occhi la concentrazione di vitamina C, ovvero ne contiene quattro volte in più rispetto all’arancia. Contiene ferro, calcio, fosforo, iodio, magnesio, potassio, rame, zolfo e amminoacidi essenziali. Molto ingente la quantità di Vitamina B, essenziale per il rinnovo cellulare dell’organismo e nella prevenzione delle malattie degenerative. Fortifica il sistema immunitario e il sistema nervoso, è un aiuto negli stati anoressici, regola le mestruazioni, i livelli di ansia e depressione,  è un formidabile antibatterico per le vie urinarie, ha proprietà digestive eccellenti, disinfetta le vie aeree medie e superiori curando anche problemi di alitosi, lenisce le punture di insetti e previene le allergie. Fumatori e bevitori di alcool possono raccogliere il prezzemolo coltivato dal proprio orto in vaso per attutire gli effetti nocivi di queste sostanze. Le maschere a base di prezzemolo coltivato nel proprio orto in vaso hanno un effetto tonico eccellente per il cuoio capelluto e i capelli. Una pianta da orto veramente eccezionale, solo se trattata con del buon concime naturale: la terra impiegata per la coltivazione in vaso di questa pianta aromatica necessita, infatti, di sostanze nutritive assai importanti, come humus di lombrico, per far crescere il prezzemolo coltivato in tutta la sua bellezza e in ottima salute. Il periodo consigliato per la semina è la primavera, ma solo se si vive in una zona con un clima molto rigido, in quanto il prezzemolo coltivato è intollerante al freddo

  • Disponete il vaso, preferibilmente in terracotta, in una zona soleggiata, in penombra se il sole è particolarmente forte, per favorirne la crescita
  • Procurarsi della semplice terra di campo, solamente arricchita con concime naturale, come humus di lombrico;
  • Mescolare la terra con humus di lombrico, nella misura 70-80 % di terra e 20-30% di humus, in modo da procurare tutti  gli  elementi  nutritivi  necessari  alla  pianta,  secondo  i  principi  base  della coltivazione in vaso;
  • è consigliabile innaffiarlo frequentemente senza mai esagerare con le quantità, per evitare che i ristagni d’acqua possano ingiallire le foglie;
  • Il prezzemolo coltivato può essere attaccato da insetti come gli afidi e le larve di maggiolino: utilizza l’humus di lombrico per la prevenzione delle malattie, come pernospora e ruggine

Se  si  vuole,  successivamente  utilizzare lo  stesso  vaso,  si  consiglia  di  coltivare  un  altro  tipo  di  pianta, aggiungendo solo un 10% di concime naturale

Tags

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

top