Coltivare il Rosmarino

rosmarinus-

Coltivare il Rosmarino

Famiglia: Lamiaceae 
Specie: Rosmarinus officinalis

Il rosmarino è una pianta aromatica perenne originaria del bacino del Mediterraneo, si adatta perfettamente al nostro clima e può, dunque,  essere facilmente coltivata nell’orto in vaso o giardino con estrema facilità, utilizzando il concime naturale per rendere al meglio la sua fioritura. Il suo nome significa “rugiada di mare”, proprio come il suo profumo intenso e frizzante, il suo sapore fresco e speziato che da un tocco di sapore originale a numerose pietanze. I rosmarino coltivato nell’orto in vaso è anche una pregiata pianta ornamentale con cui si possono creare cespugli e siepi: facendola crescere nella terra arricchita con humus di lombrico, sarà possibile ammirare questa pianta in tutta la sua bellezza nell’angolo verde di casa propria. Il rosmarino coltivato con concime naturale rende al meglio i suoi effetti terapeutici su molti disturbi: l’olio essenziale eucaliptolo presene in questa pianta aromatica le dona ottime proprietà balsamiche, con beneficio generale alle vie respiratorie, cura tosse, raffreddore, ma anche stati generali di stress.  Il rosmarino può essere raccolto nell’orto in vaso di casa per ottenere delle ottime tisane   digestive,  ha proprietà diuretiche, è un rimedio naturale contro reumatismi e contiene antiossidanti per il benessere generale dell’organismo. Gli oli presenti in questa pianta aromatica curano anche i capelli: secondo la tradizione esoterica popolare, il rosmarino coltivato previene la calvizie e la crescita dei capelli bianchi. Ecco come ottenere uno splendido esemplare di rosmarino coltivato con l’humus di lombrico nell’orto in vaso si casa propria:

  • Prendere un vaso di 30 cm di diametro e interrare isemi per circa 1 cm di profondità. Mettere il vaso in un luogo aperto.
  • Procurarsi della semplice terra di campo, solamente arricchita con concime naturale, come humus di lombrico;
  • Mescolare la terra con humus di lombrico, nella misura 70-80 % di terra e 20-30% di humus, in modo da procurare tutti  gli  elementi  nutritivi  necessari  alla  pianta aromatica,  secondo  i  principi  base  della coltivazione in vaso;
  • Bagnare sempre le piantine ogni due giorni, evitando sempre i ristagni di acqua ma solo fino a fioritura: in seguito basta irrigare ogni tanto
  • Il rosmarino coltivato fiorisce da primavera fino ad autunno

Se  si  vuole,  successivamente  utilizzare lo  stesso  vaso,  si  consiglia  di  coltivare  un  altro  tipo  di  pianta, aggiungendo solo un 10% di concime naturale

Tags

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

top