Coltivare la Camomilla

camomila

Coltivare la Camomilla

Famiglia: Asteraceae
Specie: Matricaria Chamomilla         

I suoi fiori bianchi richiamano alla mente ideali di serenità e dolcezza: la camomilla coltivata è una pianta aromatica diffussissima e dall’immediata disponibilità pratica. La coltivazione della camomilla nel proprio orto in vaso o giardino biologico curato con l’humus di lombrico, è molto semplice da effettuare in modo da beneficiare al meglio di tutte le virtù di questa pianta aromatica, il cui utilizzo è datato a più di 3000 anni fa: già nell’ antico Egitto la camomilla veniva usata per contrastare dolori articolari, cefalee e febbre. Ancora oggi alla camomilla coltivata vengono riconosciute le suddette proprietà antiinfiammatorie e analgesiche e con la sua delicata composizione è una bevanda idonea anche ai bambini. Utilizzata comunemente per la nota proprietà sedativa,      la camomilla esplica la sua attività rilassante grazie alle sua capacità di distendere i muscoli. È un ottimo rimedio naturale contro mal di stomaco, problemi digestivi, infiammazioni intestinali, gonfiori addominali e dolori mestruali. Applicata localmente, esercita un’azione lenitiva, ottima per fare impacchi sugli occhi stanchi e arrossati ma anche in caso di eruzioni cutanee, lavande vaginali, emorroidi. Usata per lavare i capelli, è uno schiarente e un  ravvivante naturale per i capelli castani o biondi. I vapori a base di camomilla donano sollievo in caso di tosse e asma. Si può coltivare la camomilla con l’humus di lombrico nel proprio orto in vaso o giardino domestico tranquillamente con temperature miti, tenendo presente solo che un clima troppo rigido potrebbe danneggiare la pianta:

  • Per la coltivazione in vaso, munirsi di un grande contenitore;
  • Procurarsi della semplice terra di campo, solamente arricchita con concime naturale, come humus di lombrico;
  • Mescolare la terra con humus, nella misura 70-80 % di terra e 20-30% di humus, in modo da procurare tutti gli elementi nutritivi necessari alla pianta, secondo i principi base della coltivazione in vaso;
  • Seminare la camomilla in vaso prevedendo circa 30 cm di distanza tra le piante. In giardino, piantare i semi a 2 cm di profondità, distanziando di 25 cm le piante sulla stessa fila e di 40 cm tra le file.
  • Esporre la pianta di camomilla in un luogo luminoso, evitando nelle ore più calde l’esposizione diretta al sole;
  • Innaffiare costantemente la pianta aromatica finché le radici sono ben formate,  mantenendo la terra umida ed evitando di bagnare i fiori.

 

Se si vuole, successivamente utilizzare lo stesso vaso, si consiglia di coltivare un altro tipo di pianta, aggiungendo solo un 10% di concime naturale

Tags

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

top