Coltivare la Cicoria

Coltivare la Cicoria

Famiglia: Composite
Specie: Chichorium intybus

Per arricchire il proprio orto in vaso con una pianta dalle interessanti virtù nutrizionali e medicamentose, niente di meglio che seminare della buonissima cicoria coltivata. Conosciutissima in epoca antica, era utilizzata da molti popoli e consigliata, già nel primo secolo dopo Cristo,  dal famoso medico greco Galeno come rimedio per le malattie del fegato e per disintossicare il sangue. Tradizionalmente nella Francia del 1800 la radice di cicoria veniva impiegata come sostituto del caffè, usanza poi importata in altri Paesi. La cicoria coltivata è un alimento particolarmente indicato a chi soffre di diabete e ipercolesterolemia, in quanto normalizza il tasso di glucosio e di colesterolo nel sangue. Consumare regolarmente le foglie di questa pianta coltivata con humus di lombrico stimola l’attività di pancreas, fegato, cistifellea, intestino e reni ed ha, dunque, un’efficacissima azione depurativa, disintossicante e diuretica. Viene adoperata come rimedio naturale nei casi di stitichezza cronicacolon irritabile e meteorismo, ma anche negli stati ansiosi e nei casi di nervosismo.  Contiene vitamine B, C, P, K, inulina, cicorina, colina, tannino e il suo uso aiuta l’organismo ad assorbire meglio il calcio ed altri minerali. Farsi un bel decotto con della fresca cicoria coltivata raccolta comodamente dal proprio orto in vaso aiuta a proteggere il fegato e a favorire la sua continua attività purificatrice. Si possono ottenere delle splendide piante di cicoria coltivata con l’humus di lombrico nel proprio orto in vaso, tenendo presente che questo vegetale si adatta facilmente a tutte le temperature, evitando solo il freddo intenso o una temperatura troppo secca:

  • Fornirsi di un vaso abbastanza largo e profondo;
  • Procurarsi della semplice terra di campo, solamente arricchita con concime naturale, come humus di lombrico;
  • Mescolare la terra con humus di lombrico, nella misura 70-80 % di terra e 20-30% di humus, in modo da procurare tutti  gli  elementi  nutritivi  necessari  alla  pianta,  secondo  i  principi  base  della coltivazione in vaso;
  • Disporre i semi a spaglio o in fila, lasciando le piantine ad una distanza di 50 cm tra di loro;
  • Annaffiare regolarmente nella prima fase della crescita delle piante. In seguito sono sufficienti circa tre erogazioni di acqua a settimana;
  • Con l’humus di lombrico si tutela la pianta di cicoria coltivata dall’attacco di afidi, lumache e grilli.

Se  si  vuole,  successivamente  utilizzare lo  stesso  vaso,  si  consiglia  di  coltivare  un  altro  tipo  di  pianta, aggiungendo solo un 10% di concime naturale

Tags

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

top