Coltivare la Zucca

Coltivare la Zucca

Famiglia: Cucurbitaceae
Specie: Cucurbita maxima o Lagenaria

Dolce ma ipocalorica la zucca è un alimento molto conosciuto e apprezzato sia in cucina che per le sue doti terapeutiche e cosmetiche: la coltivazione della zucca in vaso o in orto è molto diffusa e permette di avere a disposizione un vero e proprio “oro arancione” nelle proprie case. Può essere cotta al vapore, al forno, grigliata,  usata come ingrediente base per risotti, impasti per torte dolci e salate, marmellate,          mentre gli squisiti fiori di zucca vengono consumati tradizionalmente fritti. La zucca coltivata con concime naturale, come l’humus di lombrico, fornisce un notevole quantitativo di sali minerali e vitamine: il caratteristico colore è indicativo della cospicua presenza di caroteni e provitamina A.  Riconosciute anche le proprietà sedative della zucca coltivata per chi soffre di ansia, irritabilità e insonnia. I semi, ricchi di cucurbitina, tocoferoli, di omega 3 e altre preziose sostanze, possono essere mangiati  crudi o tostati, sono considerati un toccasana per la salute del cuore e per il benessere intestinale: in particolare la cucurbitina immobilizza i parassiti presenti nell’organismo umano, contribuendo alla loro espulsione. L’olio ricavato dai semi di zucca, ricco di acido oleico e linoleico, trova le sue applicazioni nella cura dell’ipertrofia prostatica, per prevenire patologie a carico delle vie urinarie, per il trattamento dell’aterosclerosi e delle irritazioni gastriche. L’olio viene utilizzato anche per abbassare il colesterolo nel sangue. La polpa di zucca è un emolliente utilissimo per idratare e levigare la pelle: farsi abitualmente una maschera di zucca coltivata con concime naturale, contribuisce a rendere splendida la cute e ad uniformare l’abbronzatura. Il succo di zucca è un ottimo rimedio per acidità di stomaco e ulcera. Si può coltivare la zucca anche come pianta ornamentale scegliendo la varietà Lagenaria, praticamente priva di polpa. Coltivare la zucca in vaso o in orto con l’ humus di lombrico è semplice, tenendo presente però che non sopporta temperature indicativamente inferiori ai dieci gradi e superiori ai trenta gradi:

  • Per la coltivazione in vaso, utilizzare contenitori molto ampi e profondi, circa un metro per 50 cm;
  • Procurarsi della semplice terra di campo, solamente arricchita con concime naturale, come humus di lombrico;
  • Mescolare la terra con humus di lombrico, nella misura 70-80 % di terra e 20-30% di humus, in modo da procurare tutti  gli  elementi  nutritivi  necessari  alla  pianta,  secondo  i  principi  base  della coltivazione in vaso;
  • Nell’orto, interrare quattro semi di zucca in buche di 5 cm, mantenendo una distanza di circa un metro e mezzo tra di loro e tra le file. In vaso, per ragioni di spazio, conviene praticare poche buche a distanza di 30 cm tra di loro;
  • Dopo la crescita le piantine più deboli vanno estirpate lasciando un massimo di due piante per buca in orto e di quattro zucche  per vaso;
  • Occasionalmente cimare il tralcio principale della pianta;
  • Annaffiare abbondantemente mattina e sera le piante ma senza creare terreni fangosi.

Dopo circa sette mesi le zucche son pronte per essere raccolte e gustate al meglio.

 

Se si vuole, successivamente utilizzare lo stesso vaso, si consiglia di coltivare un altro tipo di pianta, aggiungendo solo un 10% di concime naturale

Tags

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

top