Coltivare L’Anguria

anguria_

Anguria

Famiglia: Cucurbitacee
Specie: Cucumis Citrullus o Citrullus vulgaris

Originaria dell’Africa tropicale, l’anguria coltivata è una gustosissima varietà di cocomero simbolo per eccellenza della piena estate: un frutto energizzante e ricca di antiossidanti dalle interessantissime proprietà nutrizionali che si può facilmente coltivare con l’humus di lombrico nel proprio orto con grande soddisfazione. Nella tradizione religiosa dell’antico Egitto,  l’anguria coltivata era considerata sacra, in quanto nasceva direttamente dal seme del dio Seth, il signore del deserto e dell’oltretomba, alludendo forse anche alle proprietà afrodisiache dell’anguria, ed era presente nelle tombe dei faraoni come cibo con cui nutrirsi per l’eternità. La sua cospicua presenza di acqua, rende l’anguria coltivata un alimento perfetto per idratare e rinfrescare il corpo, conferendo la giusta quantità di liquidi per preservare la pelle dall’azione dei raggi UV.  Questo elevato apporto idrico conferisce all’anguria coltivata proprietà depurative eccellenti, se cresciuta naturalmente in orto con humus di lombrico. La sua attività purificatrice viene sostenuta dal principio attivo dell’anguria, la citrulina, un amminoacido non essenziale che nel corpo umano si trasforma in arginina che agisce beneficamente sul sistema immunitario e sul sistema circolatorio: per questo l’anguria coltivata è un rimedio naturale per prevenire l’ipertensione, le malattie cardiache e a ridurre il colesterolo cattivo. La citrulina è definita anche come un amminoacido “afrodisiaco”: grazie al suo efficacissimo effetto dilatatore migliora l’afflusso di sangue verso l’apparato riproduttore umano agendo come un viagra sulle prestazioni erettili, ma senza gli effetti collaterali del noto farmaco. L’anguria coltivata nel proprio orto in vaso è anche un’ottima fonte di vitamina B6, la vitamina del benessere che agisce sulla serotonina conferendo un effetto rilassante sulla mente: per questo motivo mangiare anguria prima di andare a letto migliora la qualità del sonno. Buone anche le riserve di potassio che fanno dell’anguria coltivata un potente alleato contro la ritenzione idrica. In breve, tutti i passaggi per ottenere con l’humus di lombrico delle spettacolari piante di anguria nel proprio orto, potendo scegliere tra la varietà classica
Anguria Crimson Sweet e la varietà precoci dai frutti tondi, come le piccole Sugar Baby, in base alla disponibilità di spazio e al contenitore di partenza:

  • Per ogni pianta munitevi di un vaso capiente almeno 40 litri e con profondità minima 40 cm;
  • Procurarsi della semplice terra di campo, solamente arricchita con concime naturale, come humus di lombrico;
  • Mescolare la terra con humus, nella misura 70-80 % di terra e 20-30% di humus, in modo da procurare tutti gli elementi nutritivi necessari alla pianta, secondo i principi base della coltivazione in vaso;
  • distanziare le piante a 50 cm tra di loro sulla fila e 100 cm tra le file;
  • tenere la pianta in pieno sole o al caldo;
  • Irrigare abbondantemente soprattutto durante la fase vegetativa e di accrescimento dei frutti. Non bagnare mai foglie e i fusti per evitare la proliferazione di funghi. Diradare le annaffiature a ridosso della raccolta.

 

Dal momento della semina a quello della raccolta occorrono 40 giorni d’attesa per raccogliere angurie prelibate

 

Se si vuole, successivamente utilizzare lo stesso vaso, si consiglia di coltivare un altro tipo di pianta, aggiungendo solo un 10% di concime naturale

Tags

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

top