Coltivare Rape Rosse

Coltivare Rape Rosse

Famiglia: Chenepodiacee
Specie: Beta vulgaris

La rapa rossa coltivata, comunemente chiamata barbabietola rossa e carota rossa, è una pianta poco esigente e facile da coltivare nell’orto in vaso con l’humus di lombrico: si distingue per il caratteristico colore rosso intenso, da cui si ricavano coloranti naturali molto utilizzati anche dall’ industria cosmetica. Sono molto antiche le testimonianze dell’utilizzo della rapa rossa in ambito culinario e terapeutico, alcune risalenti a migliaia di anni avanti Cristo. Questa pianta biennale erbacea è caratterizzata dal sapore dolce e intenso, da mangiare cruda grattugiata in insalate e verdure o per creare contorni al vapore o al forno. La rapa rossa è una miniera di nutrienti fondamentali per il corretto funzionamento del corpo umano. È ricchissima di antiossidanti contro lo stress ossidativo delle cellule e ha proprietà antianemiche, in quanto rigenera i globuli rossi, normalizzando la concentrazione di ferro nel sangue. Il decotto di rapa rossa è indicato come  depurativo e digestivo. Ha sorprendenti proprietà rimineralizzanti e ricostituenti: contiene potassioferrocalciofosforo, sodio, vitamina C, B1, la B2, la B3, acido folico. Assai prezioso è il succo di rapa rossa, un concentrato esplosivo di vitamine a cui si attribuiscono inoltre proprietà antitumorali. Ecco come ottenere con l’humus di lombrico, delle prelibate rape rosse a disposizione direttamente nel proprio orto in vaso:

  • Utilizzare vasi o contenitori di almeno 25 cm di profondità;
  • Procurarsi della semplice terra di campo, solamente arricchita con concime naturale, come humus di lombrico;
  • Mescolare la terra con humus di lombrico, nella misura 70-80 % di terra e 20-30% di humus, in modo da procurare tutti  gli  elementi  nutritivi  necessari  alla  pianta,  secondo  i  principi  base  della coltivazione in vaso;
  • Interrare i semi a 3 cm di profondità e ad una distanza di 25 cm tra di loro, mentre tra le file occorre lasciare 40 cm;
  • La rapa rossa coltivata è molto versatile e cresce facilmente in ambienti temperati: generalmente non sopporta temperature al di sotto dei 7°;
  • Annaffiare regolarmente nei primi stadi di sviluppo della pianta, in quanto la rapa rossa necessita di umidità. Quando le radici iniziano ad ingrossare, si può innaffiare con meno frequenza;
  • L’humus di lombrico protegge la rapa rossa coltivata dall’attacco di ragnetti, afidi, e nottue.

Dopo circa due mesi, si possono raccogliere delle buone rape rosse per le proprie ricette di salute e bellezza.

Se  si  vuole,  successivamente  utilizzare lo  stesso  vaso,  si  consiglia  di  coltivare  un  altro  tipo  di  pianta, aggiungendo solo un 10% di concime naturale

Tags

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

top