Drosera Pianta Carnivora

Drosera_

Drosera Pianta Carnivora

Famiglia: Droseracee
Specie: Drosera rotundifolia

La Drosera è un bellissimo esemplare di pianta insettivora, comunemente chiamata  anche Rosolida o Rugiada del Sole, originaria del Nord America. Le foglie tondeggianti di questa bella pianta ornamentale hanno una forma tipica come quella di un cucchiaio e  hanno dei peli color porpora in superficie (che il naturalista Charles Darwin definì “tentacoli”) che producono gocce di mucillagine molto scenografiche per attirare la preda dentro di sé. Possedere la Drosera coltivata nel proprio orto in vaso o giardino dona molte soddisfazioni non solo come pianta ornamentale: sono ben note le sue proprietà medicamentose tramandate dalla tradizione popolare e attualmente in uso in ambienti fitoterapici tanto da essere coltivata in tutto il mondo per tali scopi terapeutici. In particolare il droserone, principio attivo contenuto nelle foglie, agisce come calmante della muscolatura liscia dei bronchi e viene quindi impiegato come espettorante e broncosedativo nei casi di tosse catarrosa, compresa quella causata dal fumo di sigaretta, asma e pertosse. Con le foglie secche di questa pianta insettivora si possono preparare delle buone tisane salutari che sono un toccasana per tutto l’apparato gastrointestinale. Sembra che il succo estratto della Drosera abbia anche la capacità di produrre caglio naturale per produrre formaggio vegetale adatto anche ai vegetariani. La coltivazione della Drosera è sostanzialmente molto semplice e dona molta soddisfazione perché crea un’atmosfera esotica e spettacolare nel proprio orto in vaso o giardino domestico, oltre all’utilità pratica di questa pianta dalle tante virtù. Ecco come ottenere dei magnifici esemplari con l’ humus di lombrico:

  • Per la coltivazione in vaso, munirsi di un contenitore preferibilmente in plastica di circa 15cm di altezza;
  • Procurarsi della semplice terra di campo, solamente arricchita con concime naturale, come humus di lombrico;
  • Mescolare la terra con humus, nella misura 70-80 % di terra e 20-30% di humus, in modo da procurare tutti gli elementi nutritivi necessari alla pianta, secondo i principi base della coltivazione in vaso;
  • Si può seminare la pianta insettivora o partendo dai semi, o staccando una radice dalla pianta madre oppure per talea, prendendo le foglie su cui è presente la mucillagine e mettendole sulla terra inumidita predisposta con humus di lombrico senza ricoprirle, in modo che siano toccate dalla luce solare;
  • La Drosera preferisce luoghi luminosi, dove c’è il sole diretto e al riparo dal vento. La luce solare è necessaria a conferire colori vivaci alla pianta ornamentale. Evitare temperature minime inferiori ai 4°;
  • È consigliabile mettere acqua distillata o piovana (va bene anche quella del condizionatore) nel sottovaso di questa pianta ornamentale durante l’estate, evitando di innaffiarla dall’alto e stando attenti ai ristagni liquidi. Durante l’inverno, diradare le innaffiature, mantenendo però la terra ben umida.

 

Se si vuole, successivamente utilizzare lo stesso vaso, si consiglia di coltivare un altro tipo di pianta, aggiungendo solo un 10% di concime naturale

Tags

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

top